indice
Salvatore Antonio Gaetano

 

:: Biografia

Salvatore Antonio Gaetano all’anagrafe, nel 1960 la sua famiglia si trasferisce a Roma: qui, grazie a un’esibizione al Folkstudio, viene scoperto da Vincenzo Micocci – titolare dell’etichetta It – che lo conduce al debutto discografico nel 1973, con la pubblicazione (sotto lo pseudonimo di Kammamuri’s) del 45 giri “I love you Marianna” – allusivo alla marijuana – che sfida gli ambienti discografici tradizionali per il suo stile giocoso e surreale. Con il singolo “Il cielo è sempre più blu” e quindi con l’album “Mio fratello è figlio unico”, del 1976, il suo talento emerge in modo evidente, e nei due anni successivi segue un rapido crescendo artistico coronato da un terzo posto a Sanremo con il brano “Gianna”, che raggiunge eccellenti vendite discografiche. Divenuto popolarissimo, entra nel cast RCA realizzando nuovi bestsellers ed esibendosi in tutta Italia con un gruppo di musicisti: nel triennio successivo sempre più si impone grazie all’immagine di cantautore arguto e irriverente, pronto a discutere su tutto e tutti, fin quando la sua carriera viene prematuramente interrotta da un mortale incidente d’auto, nel centro di Roma, il 2 giugno 1981.