indice
Giovanni D'Anzi

 

:: Biografia

Principale rappresentante della moderna canzone milanese d’autore, esordisce con “Charlestonmania”, scritto per Lydia Johnson; nel 1935 pubblica per la Curci il suo primo successo, “Non dimenticar le mie parole”, e due anni più tardi “Madonina”, divenuta emblema musicale del capoluogo lombardo. In collaborazione con l’autore di testi Alfredo Bracchi dà vita a una ininterrotta serie di hits - “Bambina innamorata”, “Ti dirò”, “Non partir”, ecc. - che a cavallo fra gli anni ‘50 e ‘60 vivono una seconda fase fortunata, rielaborati in chiave terzinata. Si dedica inoltre alla rivista musicale (“L’isola delle sirene”, nel 1945, per Wanda Osiris e Carlo Dapporto; “Se ti bacia Lola”, nel 1947, per Marisa Moresca e Walter Chiari; “Paradiso per tutti”, nel 1949, per Lauretta Masiero e Ugo Tognazzi) e dopo il ‘50 crea un proprio marchio di edizioni musicali, promuovendo in particolare la canzone lombarda tramite iniziative diverse.